L’immaginario collettivo

I mass-media continuano a sponsorizzare la distruzione della natura e, lo fanno veicolando positivamente sulle rinnovabili, attenzioni spostate gettando al vento percentuali sulle emissioni dei combustibili fossili emessi sulla produzione dell’energia, basta farsi due conti e salta all’occhio che i conti non tornano, effettivamente l’emergenza c’è, si moltiplica sempre più la richiesta e consumo, ed è il rapporto tra benefit e risultato concreto che risalta l’inghippo, ad esempio nello specifico sul “sistema eolico”, sui rapporti ufficiali messi a confronto, il CO2 risparmiato per la produzione di energia elettrica non riuscirà a compensare il CO2 prodotto per costruire quegli stessi impianti. E’ forse gratificante per quei “cittadini” ingravattati dal blue-green, raggirati con i paroloni ECO GREEN BIO e NATURALI o RINNOVABILI, nessuno mette in discussione il troppo consumo e l’abuso che si ha di tutte le fonti, si quei cittadini che non vivono nei territori collinari montani, oggi invasi dalle pale oramai possiamo definitivamente chiamarli ex agricoli, quelli che oggi sono parcheggi speculativi di rotori di grosse multinazionali, quei cittadini che per ripulirsi la coscienza comprano macchine elettriche, scooter e biciclette o monopattini a batteria e stanno h24 col naso confiscati in luminescenti monitor… inquinano indirettamente più del gasolio stesso… Continuano a guardare una pala eolica dal fresco del loro condizionatore e pensano che quella sia energia pulita. No, quell’energia non è pulita perchè è sporca, molto più sporca e distruttiva dell’immaginario, montagne sbancate e campagne cementificate fino a 45m di profondità, incalcolabile è lo stesso consumo di territorio, irreversibile, energia stessa necessaria per costruirle trasportare montare mette le in funzione e di tonnellate e tonnellate di petrolio necessario tra materiali e carburanti, e non osiamo calcolarne le emissioni, di speculazioni affaristici per i pochi, o di corruzioni del pubblico a tutti i livelli, di riciclaggi vari e eco-criminalità che si nascondono sotto. Di fatto è tutto sporco, maledettamente sporco.

Nel mio piccolo in qualche modo ho cercato di raccogliere nel dettaglio quante più informazioni, affinchè potessi avere consapevolezza di quello che effettivamente sono le energie rinnovabili ad iniziare dall’eolico, al fotovoltaico a terra, all’idroelettrico e geotermico ecc…ecc…

Transizione Ecologica, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) ci annuncia il raddoppio delle concessioni a ENI di impianti energetici finalizzate principalmente per costruire nuove centrali per l’energia elettrica ad idrogeno (per elettrolisi di metano) che però per funzionare avranno bisogno di tanta energia elettrica prodotta dal fossile.

Insomma una sorta di presa in giro, un raggiro, o meglio dire “riciclaggio”… produrranno energia verde utilizzando energia inquinante.”
In definitiva quello che succederà è che noi, tutti, per fare un pò di energia elettrica per mettere in funzione elettrodomestici, telefonini, macchine elettriche etc dovremmo rinunciare a tutte le risorse naturali che ci permettono di sopravivere (aria acqua terra: cioè cibo vita).

Quì c’è un vasto territorio deturpato e violentato, un tempo definito “il graniere d’Italia“, la tavola degli italiani, il serbatoio del SUD, ormai possiamo chiamarlo il devastato territorio EOLICO che abbraccia l’Irpinia Sannio Daunia Vulture e Lucania, vera vittima a questo sistema che di “rinnovabile” non ha proprio nulla.

Fonti:

http://sannioterramadre.altervista.org/Lettera_aperta_a_Milena_Gabanelli.pdf https://widgets.wp.com/likes/index.html?ver=20210818#blog_id=35383157&post_id=1001&origin=pinucciofappiano.wordpress.com&obj_id=35383157-1001-615510d489622. Blog su WordPress.com.

:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: