[5/9, 11:50] Santo Beato Dino

Quasi quasi prendo e mollo tutto, mi faccio uno shampoo e mi rivado a coricare, piu rassegnato che mai.
Solo che tra sirene di ambulanze e macchine parlanti, del patanaro del sabato e delle campagne elettorali, non riuscirei più a isolarmi per dormire.
[Ah!] a proposito di macchine elettorali, qui a metá settembre si elegge il sindaco, oltre alle regionali e il noto referendum sul taglio rappresentativo parlamentare, giusto per rendere l’elitte della casta più intima ai soliti noti poltronisti. Un parlamentare che rappresentava un territorio di circa 30.000votanti ne gestirá più di 50.000, quindi altri straordinari a pluri incarichi, se non ti cagavano prima figuriamoci poi.
[11:52]: Ma qui ci sono le comunali, e hanno presentato alle candidature Tre grosse liste per una comunitá di 4.000abitanti di cui solo quasi 2.500 saranno si e no abili al voto.
Dalle Vie di questa Cittadina vi sono candidati: 1) ovviamente Il Signor Sindaco uscente con la lista n°2 riproponendo quello che non ha mai fatto; 2) Il suo passato oppositore storico, quel nuovo PD renziano, oggi uscente con un nuovo patto territoriale con l’ex DC, l’abbraccio tra Deluca Damelio Demita ed ex Fascisti Storici che toglieranno una buona fetta di voti tra scambi e parentelismi o affari da (im)-prenditori noti;
3) Al n°3 viene una lista in quanto a loro dicasi pubblicamente definirsi “moderati di centro”, che però sia formata solo da appartenenti leghisti a noi da tempo noti, quelli che morirebbero e si venderebbero la mamma e le sorelle per la Lega di Salvino premierre, di Prima chi cazzo vuoi tu, involuzionari suprematisti nordici di un sovranismo da social network, incula sud-(diti), si trascineranno un bella fetta di elettorato, tra scemi del villaggio e vecchi rincitrulliti nostalgici dei treni puntuali, sindacando chi sa a quale fakenews del momento.
[La campagna elettorale e dunque aperta]. Tutti a calcolare, valutare, coinvolgere e richiamare alle armi, in cerca di una mano a stilare programmi, scrivere o argomentare dibattimenti, fare discorsi vincenti, che facciano breccia alla pancia della gente, denigrando tutti e tutto, persino i propri operati amministrativi maldestri del passato. Schierarsi e esporsi in prima linea, pur che si favorisca la candidatura o meno, dei soliti dilettanti inetti di sempre. Visto i dissapori personali, con le forze politiche passate e attuali, ho preferito ignorarli, pubblicamente non mi interessa… anche se poi, sarei per un potere di popolo ma no populista, sventolerei la bandiera di una libertá egualitarista e, non mancherebbe una gustizia al territorio, all’ambiente alla terra, essendo che, chi si definisce estremista di sinistra, per me è già troppo a destra.
Va bene sto esagerando, per sorridere prima di questo mio raccontare, voleva essere solo di introduzione, ambientale e umoristico, di una situazione assai buffa che sto vivendo.
[Tornando al racconto]: La lista n°1 del patto exPD+exDC e merende si è presentata con le solite facce riciclate, per lo più composta da arroganti ignorantoni permalosi, atteggiatosi in professionisti-(ci) in tutto, inventandosi titoli da mettere sotto i nomi, come ad esempio: esperto in- management public relations of socialnet… Insomma in poche parole uno che cazzeggia su facebook.
Comunque calando il velo pietoso su questo, in questi giorni gira in paese, divulgando musica di sotto fondo “Andrà Tutto Bene” il nuovo brano di Elisa, la loro macchina elettorale gira per le vie del paese con un suv nero, e neri anche i vetri, con 2trombe altoparlanti da fruttaroli posti sul portapacchi e, una voce femminile calma e pacata, invita i cittadini e cittadine i fratelli e sorelle i compagni e compagne a partecipare ai loro comizzi in piazza, e li che tutti i paesani stanno a puntualizzare, “ecco i soliti radical scic”.
Poi passa la lega nord salvini della lista n°3 prima l’innovazione sovranista, circola con un camioncino bianco e con una utilitaria monovolume blu con sopra 4 altoparlanti megafoni, strombazzando a tutto volume, musiche del Papeete Beach Compilation– Winter selection 2020: e qui invece una voce femminile che squttisce quasi, chiamando amici e amiche concittani al loro di incontro elettorale sempre li in piazza.
Poi eccoci la lista n°2 del Sindaco Uscente Ricandidato, un Ape smarmittato, giallo ocra, in simbolo di austerity, forse a risparmio, ma tantomeno ecologico, una sorta di economia fasulla, con sopra una cassa da caraoke ovviamente senza alcuna musica ma una voce di un ragazzino, che invita i cari compaesani e compaesane cittadini a seguirli al loro di incontro.
Si ma è da ridere stando affacciati al balcone e vederseli passare uno dopo l’altro come in un film in bianco e nero di DonCamillo e Peppone.
[Uno più ridicolo dell’altro].
In somma, in politicamente scorretto, qui di pagliacci che si esibiscono in piazza c’è ne abbiamo in abbondanza, eccoci di nuovo dopo 5anni le stesse promesse, le stesse parole, le stesse frasi e lo stesso spettacolo.
Dovevano farlo a marzo, cosi c’era con loro l’auto del COC della misericordia e le volanti dei carabinieri, sa che divertimento tra i canterini da balcone.
Santo Beato che sono altro, tra questi Vicoli ignoranti, dove le persone che mi fermano per strada dimostra la loro disperata indecisione, per chiedermi chi dare il voto, chi sia il meno peggio, chi sembrerebbe non interessato o personalmente coinvolto dei tre schieramenti…
[E ovvio] per me è nessuno, perchè nessuno rispetta il mio pensiero pulito e onesto, il mio senso civico e civile, il mio utopica equitá sociale, quindi per me resta “nessuno”.
[Abstention]
E si questa volta c’è una buona percentuale di astensione, quest’anno forse saranno a vincere le elezioni gli astenuti.
[Anche perchè ci sono più delusi] Sempre e sempre vincerá laffarista col ricatto e il voto di scambio.
Resteremo a vedere come finiranno male, tutti vinceranno, perchè anche se non escono primi, finiranno in giunta di consiglio in opposizione… Se poi si dimettono o no, vuol misurare quanto era forte linteresse protagonista dell’interesse personale e infinita pochezza.
Si dicono tante cose, tante voci da bar, chi ritornerá o non ritornerá, vincerá luna o l’altro, col ballottaggio o senza, ma ho i miei dubbi che se la sappiano mai giocare in politichese pulito, ma solo sporcandosi sul personale, denigrando, giudicando e sparlando.
Va be fatemi staccare che è arrivata l’ora di pranzo.
[13:14] Vicoli: E questi che se ne vengono urlando che sono Apolitici…
[Ma come apolitici!] Santa Beata Ignoranza; sei proprio un coglione.
Perchè non sai nemmeno che tu al massimo sei apartitico e no apolitico…
Cioè, spiego che apartitico vuol dire anti, contro quei partiti li, fuori dai partiti nazionali, contro le logiche abitudinarie, gerarchiche, piramidali di questi partiti attuali, lobby o gruppi dirigenziali, che curano solo i propri interessi o status.
E no apolitico, anti politico, fuori dalla politica, se sei anti politica sei un dittatore di merda, monarca anti governativo, contro il dialogo e ogni confronto, contro la polis di Aristotele, cioè quella comunitá, societá o civitas la civiltá cui modalità è dettata dal confronto, tra attivitá di governo confrontato con le attività di opposizione, racchiudendo al meglio la gestione comunitaria dei territori, quali stati, nazioni, regioni etc…
Quindi lascio perdere, spiegare a certi ignorantoni non ne vale più la pena, lascio che si inghiottiscano e affoghino nelle loro stesse inutili vuote insensibili parole da campagnaelettorale, il politichese di oggi e vuoto, ora come ora è odio, quindi restare senza rappresentanza onora distinguendo dai soliti greggi di pecoroni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: