Referendum Sulla scuola: a Bologna MUORE il centrosinistra

Pubblicato: 22 maggio 2013 in Notizie e politica

Il simplicissimus

cartello-scuola-pubblica

Oggi si vota a Bologna al referendum indetto per stabilire se è giusto che il milione e 200 mila euro di soli contributi comunali che vanno alle 27 scuole private della città debbano invece essere utilizzati per sostenere le scuole pubbliche che, come si sa, hanno visto un drammatico taglio di finanziamenti sul piano nazionale: 8 miliardi e mezzo in tre anni. Questo non solo per obbedire all’articolo 33 della Costituzione, ma per evitare che man mano la scuola da gratuita e aperta a tutti come dovrebbe essere, si trasformi in un servizio a pagamento e dunque destinato ai più abbienti. Per questo si tratta di un referendum che va al cuore della politica nonostante sia soltanto consultivo. L’ultima disillusione è vedere Pdl e Pd appassionatamente insieme, con la benedizione della Curia e persino di Prodi per difendere il privato, che fra l’altro – se fosse efficiente come si vaneggia…

View original post 1.088 altre parole

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...