Buonasera compagni di sventura!

Oggi il ministero ci ha regalato delle tracce che sono un capolavoro del trash (veramente COMPLIMENTISSIMI a chi le inventa, vorrei veramente conoscerlo e capire da che altezza è caduto dal seggiolone, da piccolo). Ma, bando alle ciancie, andiamo senza ulteriore indugio ad analizzarle nel dettaglio🌟 : TRACCIA 1 Il povero Caio, dopo che la... Continue Reading →

Sono e non sono

Non sono ciò che indosso, ciò che vesto o accessorio che porto addosso… Io non sono i miei vestiti e ciò che appaio. Non sono la tua alternativa, il tuo passatempo, il tuo passeggero giochino. Però sarei potuto essere la tua scelta, la tua parte completante, il tuo respiro la tua metà e la tua... Continue Reading →

Come un albero

Sono come un albero, come un albero di cedro in autunno o un albero di betulla in inverno o un albero da frutta a primavera... Un albero che rifugia gli indifesi, un albero che da refrigerio a chi si vuole riposare, un albero che dia fortezza, che protegge e custodisce nidi e tane. No nulla... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑